Ciclo “Passeggiate romane”: A piedi sull'Appia Antica (2)

A piedi sulla via Appia Antica

Massenzio04La costruzione della Via Appia, iniziata dal censore Appio Claudio Cieco nel 312 a.C., ha segnato la conquista romana dell’Italia meridionale e aperto la via per il Mediterraneo attraverso il porto di Brindisi, dove si concludeva il suo tracciato. La lastricatura con basoli, esaltata anche in antico per la sua perfezione, fu realizzata progressivamente tra il III e il II secolo a.C. e restaurata durante i secoli dell’Impero, utilizzando la pietra della colata lavica del Vulcano Laziale, sviluppatasi per 12 km fino al Mausoleo di Cecilia Metella. La sede carrabile era larga circa 4 metri, in modo da consentire il passaggio di due carri nei due sensi di marcia; ai lati erano marciapiedi per il traffico pedonale, di ampiezza diversa secondo i tratti e le necessità del percorso. L’Appia ha rappresentato l’arteria stradale più importantedel mondo romano meritando l’appellativo di regina viarum, attribuitole dal poeta Stazio nel I secolo d.C.

Lungo il percorso si estende il vasto complesso imperiale della Villa di Massenzio con il circo e il monumentale sepolcro dinastico. A poche centinaia di metri potremo ammirare dall'esterno anche il sepolcro di Cecilia Metella, che da oltre 2000 anni domina il panorama dell'Appia antica.


Venerdì 9 Aprile ore 16.00:
Visita guidata di 1 ora e 45 minuti circa | Luogo: Via Appia Antica 136 | Contributo di partecipazione: € 10 a persona (€ 8,50 per minori di 26 anni - Gratis sotto i 12 anni) | NB: E' previsto il noleggio di radioauricolari al costo di € 1,50 a persona

 

-->Prenota Evento<--

2021  www.artefactoroma.it   |  Upane Web Agency